Lavacchio - Pian del Grado
Bidente delle celle

mappa lavacchio ripe toscane.jpg

Intossicati dai ritmi urbani, annusiamo su questi sentieri la nostra pozione green-bio in dose settimanale.

Come in una sorta di paradiso perduto, cerchiamo una modalità più rustica della vita all’aria aperta, tanto medicalmente decantata.

Cosi la meraviglia del “c’era una volta”, si trasforma subito al tamburellare del ritmo cardiaco, nel pensiero che un tempo si doveva camminare su questi tragitti per molte necessità.

Ruderi tra gli alpeggi

lavacchio andre 2.jpg

Qui le difficoltà pratiche della vita quotidiana si sentivano tutte, e il dubbio che non fosse idilliaca, fa il nido tra i rami di questo agro-mondo modernamente spacciato come pozione magica per una vita migliore.
Vivere qui era faticoso e scomodo.


Dopo dieci chilometri di mulattiere e sentieri, diciamoci la verità, il motto mitologico del, “si stava meglio, quando si stava peggio”, prende un altro sapore, meno dolce di quanto vorremmo credere.

 


Ecco; anche per questo bisogna ogni tanto venire quassù, per capire, immaginare e percepire direttamente sulla pelle cosa significasse faticare per fare cose che oggi facciamo quasi a sforzo-zero. E ci lamentiamo di tutto

La semplice
vita agreste ?

La semplice vita agreste, semplice non era affatto. E’ semplice spingere un tasto ed avere i termosifoni caldi in tutta la casa, non, andare nel bosco tagliare la legna, portarla dove si poteva seccare, accatastarla, proteggerla dalla pioggia, e così prepararla per l’inverno venturo. Dove sta la semplicità ? il progresso dell'Uomo è rendere più facile e sicura la vita.

Intossicati dai ritmi urbani, annusiamo su questi sentieri la nostra pozione green-bio in dose settimanale.

lavacchio 4_edited.jpg

Forse oggi ci annoiamo troppo nelle nostre comodità, ed allora ci mettiamo in difficoltà volontarie, come fosse una fame che dobbiamo in qualche modo saziare, perchè è ancestralmente connessa alle nostre sinapsi.
Forse cerchiamo scuse per essere occupati e non rispondere più al cellulare e alle email:
" Sai ero nel bosco a fare legna... lì non prende"
( quindi meno rotture di palle )


Quando il presente non soddisfa, guardiamo indietro.

Chi può dire se fossero più felici, loro o noi ?
io dico che è felice chi può scegliere liberamente dove stare, oppure, chi si fabbrica un recinto e non pensa più se resta perché deve o perché vuole.

Si stava meglio
quando si stava peggio

lavacchio le foto lavacchio.jpg
ripe gruppo 3.jpg

Allora torniamo su certi sentieri, come richiamati da un tempo che fù e che per fortuna non è più, ma che indubbiamente ora affascina con la nostalgia di un passato idealizzato, sicuramente meno rumoroso e frenetico, seppur meno sicuro e comodo. 

Vuoi essere informato sulle nostre escursioni ?

registrati alla newsletter

Scrivi un email a: info@outdoorstore.it
 

oggetto : info trekking